Meccanismo di Cartesio

Il meccanismo di Cartesio produce una nuova curva a partire da una vecchia, nella maniera seguente.

Si consideri un piano fisso, di coordinate cartesiane ortogonali x, y e un piano che scorre sul precedente, in direzione parallela all'asse delle y, di coordinate cartesiane ortogonali X, Y, legate alle precedenti dalle equazioni X=x-a, Y=y-t, dove a è una costante e t una variabile.

Si consideri sul piano variabile un curva e si intersechi questa curva con la retta congiungente l'origine O del piano cartesiano fisso con l'origine O' del piano cartesiano variabile.

La curva descritta da tali intersezioni si dice prodotta applicando il meccanismo di Cartesio alla curva assegnata sul piano variabile.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License