Nepero

John Napier (Edimburgo 1550 - 1617), italianizzato Giovanni Nepero, fu barone di Merchiston e importante matematico tardorinascimentale. Della sua vita restano poche tracce; ciò che sappiamo con certezza è che egli partecipò alle guerre di religione in Scozia sostenendo il protestantesimo, per dedicarsi poi esclusivamente alla matematica e alle altre scienze. Il nome di Napier è indissolubilmente legato ai logaritmi, ai quali egli stesso diede il nome. Egli ne sviluppò la teoria intorno al 1594 per facilitare i calcoli di trigonometria sferica utilizzati nella risoluzione di problemi astronomici. Su tale argomento scrisse due trattati, il Mirifici logarithmorum canonis descriptio (1614) e il Mirifici logarithmorum canonis constructio, pubblicato postumo1. Napier pubblicò, inoltre, l'opera Rabdologiae seu numerationis per virgulas libri duo (1617) dedicata al calcolo di moltiplicazioni, divisioni, radici quadrate e cubiche ed altre operazioni. In tale trattato, egli spiegò il suo originale metodo per velocizzare il calcolo che utilizzava delle particolari asticelle, in seguito nominate bastoncini o ossi di Nepero. Per approfondimenti, si consulti M. Kline, Storia del pensiero matematico, I vol. e La piccola Treccani, edizione 1995, VII vol.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License